Tu sei qui: Home News Cantagallo, oggi screening con tampone per 400 persone

Cantagallo, oggi screening con tampone per 400 persone

Bongiorno: “Segnale di attenzione, partecipa il 10% dei cittadini”. Iniziativa nell’ambito di Territori sicuri con la Regione Toscana e l’Asl

Lo screening a Cantagallo

Si sta concludendo a Usella l’operazione di screening con tamponi molecolari gratuiti per la rilevazione del Covid 19 che ha coinvolto oggi i cittadini di Cantagallo. L’obiettivo è quello di intercettare soggetti asintomatici e rompere così il ciclo del contagio. Sono circa 400 le persone che hanno aderito all’iniziativa promossa nell’ambito del Progetto Territori sicuri, promosso da Regione, Asl Toscana Centro e Anci. L’intervento è iniziato stamani, nello spazio all’aperto in prossimità dell’ufficio postale, e dopo una pausa è ripreso alle 14 per terminare alle 18. 

L’iniziativa vede la mobilitazione di personale sanitario e dei volontari di Croce Rossa, Misericordia e Pubblica assistenza che hanno supportato lo svolgimento dei tamponi in modalità drive through.

“Allo screening hanno aderito oltre il 10% dei cittadini, un numero significativo. È un segnale importante di attenzione alla comunità in una strategia di prevenzione necessaria - spiega il sindaco di Cantagallo Guglielmo Bongiorno – Sulla base dei contagi dell’ultima settimana è stata condivisa la decisione di puntare i riflettori sulla situazione e di procedere con uno screening diffuso che consentisse di verificare la presenza di soggetti asintomatici. In un territorio come il nostro è senz’altro più facile tracciare i contagi, ad oggi abbiamo verificato che il virus è circoscritto ad alcuni nuclei familiari. Lo screening consentirà di avere un quadro senz’altro più chiaro”.

 “Territori sicuri” è un programma di screening anticontagio che prevede tamponi gratuiti per la popolazione dei comuni toscani con maggior diffusione del virus. L’iniziativa anti-Covid, applicando la strategia di allerta precoce “early-warning”, ha l’obiettivo di aumentare la capacità di testing per spezzare le catene del contagio individuando nuovi casi positivi, a partire dagli asintomatici, ed eventuali focolai tra la popolazione. I comuni coinvolti sono selezionati dall’Agenzia regionale di sanità che elabora periodicamente un indice di rischio di positività al Sars Cov-2 per ogni comune della Toscana

Azioni sul documento