Tu sei qui: Home News Scuole Meroni in sicurezza, oltre 700 mila euro di interventi

Scuole Meroni in sicurezza, oltre 700 mila euro di interventi

Nei giorni scorsi sopralluogo del vicesindaco Grazzini con l’assessore Mattei. Tutto pronto, 100 bambini da settembre nelle aule rimesse a nuovo

Grazzini e Mattei davanti alle scuole Meroni

Tempi rispettati e lavori, per oltre 700 mila euro, ultimati. A settembre gli oltre cento bambini di Cantagallo che frequentano la scuola dell’infanzia e le elementari (una sezione di cinque classi) alla Teresa Meroni di Carmignanello torneranno nelle aule completamente rimesse a nuovo e rese sicure contro il rischio sismico. Nei giorni scorsi il vicesindaco e assessore alla scuola, Maila Grazzini, e l’assessore Massimiliano Mattei hanno fatto l’ultimo sopralluogo con i tecnici anche per stabilire il ruolino di marcia del trasferimento.

“È stato un intervento complesso che ha riguardato l’intera struttura, adesso la scuola Meroni non solo è a norma e più sicura ma è stata completamente rimessa a nuovo - spiega il vicensindaco Grazzini - Le aule e gli spazi comuni sono più accoglienti anche grazie ai lavori di finitura e tinteggiatura e all’acquisto di nuovi arredi. Insomma abbiamo cercato di fare di tutto perché i bambini il primo giorno di scuola si trovino a loro agio, in un ambiente piacevole e colorato. A fine agosto è previsto il trasloco e la sistemazione degli arredi”. Intanto i moduli prefabbricati che accoglievano la Meroni sono già stati smontati.

“Nella definizione del progetto si è guardato come priorità alla sicurezza ma anche all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale - mette in evidenza l’assessore ai Lavori pubblici - Sono stati condotti importanti interventi di adeguamento strutturale e antisismico: con un piano integrato si è lavorato su pilastri, travi, pareti, è stata consolidata la copertura, si sono rifatti pavimenti e impianti, inoltre sono stati montati nuovi infissi che garantiscono efficienza e risparmio”.

L’intero intervento - che è stato seguito dall’architetto Carmela Masillo, responsabile del servizio Lavori Pubblici - ha visto una spesa complessiva di circa 716 mila euro. Circa 690 mila sono stati messi a disposizione dalla Protezione civile nell’ambito del piano nazionale per la sicurezza delle scuole, gli altri interventi – per opere non strettamente connesse al rischio sismico – sono stati finanziati dal Comune.

Azioni sul documento