Tu sei qui: Home News Via della Lana e della Seta, boom presenze fra Pasqua e 25 aprile

Via della Lana e della Seta, boom presenze fra Pasqua e 25 aprile

Gruppi provenienti da città dell’Italia centrale e del nord, dalla Russia e dal Belgio. In media 50 persone al giorno sul percorso. In Val di Bisenzio crescono le prenotazioni

Boom di turisti sulla Via della Lana e della Seta

Boom di presenze lungo la Via della Lana e della Seta che collega Bologna e Prato. Nella felice congiunzione tra periodo pasquale e ponte del 25 aprile il percorso nel complesso ha registrato una media presenze di 50 persone al giorno, ma il successo della Via della Lana e della Seta non si ferma qui: per il mese di maggio gli alberghi che fanno riferimento alla via segnano già 89 prenotazioni, tra gruppi e individuali.

E la Val di Bisenzio fa la sua parte, con le strutture che registrano presenze interessanti e prenotazioni per i prossimi mesi. A Vernio c’è forse la prenotazione più curiosa, una coppia di tedeschi che percorreranno la via in bicicletta nel prossimo fine settimana. Ma gli operatori turistici dell'Appennino segnalano che i camminatori che si avventurano sulla Via della Lana e della Seta provengono da Bologna, Prato, Firenze, Ravenna, Padova, Milano, Venezia, Ferrara, Varese, Bassano del Grappa, Pordenone, ma anche dal Belgio e dalla Russia. Si tratta di gruppi organizzati, coppie, persone giovani e meno giovani, comitive di associazioni giunte in pullman per percorrerne anche solo un tratto.

Tornando alla Val di Bisenzio alle sue strutture l’agriturismo Corboli ad esempio ha avuto da inizio anno a fine maggio circa 40 prenotazioni e altrettante ne ha per il mese di giugno. 15 le presenze solo nel ponte fra Pasqua e 25 aprile. Corte fiorita e B&B Da Gina hanno ospitato circa 15 persone e all’albergo Margherita molti si sono fermati a pranzo, mentre a Pozzo di Celle le presenze per il percorso sono già 15 con 3 prenotazioni.

Risultati straordinari per un cammino inaugurato meno di un anno fa, figlio del protocollo tra il Comune di Prato e la Città Metropolitana di Bologna, fortemente voluto dai Comuni di Vernio e di Castiglione dei Pepoli, che per primi hanno creduto nel percorso progettato da Vito Paticchia del CAI di Bologna.

È grande la soddisfazione degli operatori del territorio, ma pure dei camminatori, stando a quanto hanno postato sui social e anche sull'onda di questo gradimento il Comune di Prato sta preparando la credenziale che, una volta timbrata, sigillerà anche formalmente l'avvenuto compimento di parte o di tutto il percorso.

Altre informazioni si trovano sul sito www.viadellalanaedellaseta.com. Si può anche scrivere a info@viadellalanaedellaseta.com

Azioni sul documento