Tu sei qui: Home Offerta Info utili PARCO DEL CARIGIOLA

PARCO DEL CARIGIOLA

carigiola
Il Carigiola è un torrente della Toscana, affluente di sinistra del 

Bisenzio.Le sue sorgenti sono sull'Appennino Pratese Settentrionale ai confini della riserva naturale Acquerino - Cantagallo. Attraversa i territori comunali di Vernio e Cantagallo.

Durante il periodo estivo è luogo di refrigerio per coloro che vogliono sfruttare le acque limpide e fresche per sfuggire dalla calura dell'estate.
È possibile praticare svariate attività all'aria aperta: pic-nic, barbecue ecc.. Ci sono anche dei piccoli stagni dove è possibile fare il bagno e rilassarsi con la famiglia.
L'area del Carigiola offre anche un paesaggio montano di bellezza estrema e selvaggia.

 

L'ACQUA

carigolax

 

Il fascino del paesaggio naturale si arricchisce della suggestione  offerta dalle limpide acque del Torrente Carigiola nel loro lento scorrere sui letti di roccia, poi attraverso gli improvvisi salti delle cascate, fino alle pozze scavate nella roccia.

 

 

In questo ambiente, le tracce dell'attività dell'uomo si fanno particolarmente rarefatte, limitandosi a piccoli insediamenti sul fondovalle della Carigiola legati allo sfruttamento dell'energia del fiume, con antichi mulini idraulici e modeste superfici coltivate.
FAUNA

 

Nell'area è possibile trovare animali selvaggi come il cervo dell'Acquerino, al quale si affiancano il cinghiale, il capriolo ed occasionalmente, il lupo. Estremamente ricca anche la fauna degli uccelli, in particolare rapaci diurni e notturni, nonchè varie e rare specie di fauna tutelata legate ai corsi d'acqua: anfibi ecc.

 

I RIFUGI

Poggio di Petto: Rifugio gestito sulla strada tra Cavarzano e l'Alpe omonima, dove è possibile pernottare e mangiare e dotato anche di sosta per cavalli
Rifugio Pacini: Rifugio gestito dal CAI, dove è possibile per

nottare e mangiare, ad un giorno di cammino dall'area, sul sentiero CAI n. 00 di crinale appenninico nel tratto che conduce alla Riserva Naturale di Acquerino-Cantagallo
Eremo del viandante:rifugio non gestito liberamente.

UTILITA'

 

Le Aree di sosta per mezzi motorizzati:
Area nei pressi dell'Alpe di Cavarzano
Gavigno, nei pressi del paese
Fossato, nei pressi del paese
Cavarzano, nei pressi del paese
Tabernacolo di Gavigno
Le Aree per utilizzi sociali, ricreativi, sportivi:
Rio Maggiore, in località Mulin dei Fossi, sulla strada da Vernio a Montepiano

 

 

SENTIERO DI CRINALE DELLA VALLATA DEL 
CARIGIOLA.
carigiola

 


Il sentiero percorre il crinale appenninico, partendo dall'Alpe di Cavarzano e con arrivo al Tabernacolo di Gavigno, prima attraversando dense faggete, e quindi procedendo lungo il profilo del Monte delle Scalette, regalando vedute panoramiche di estrema ampiezza, tipiche dell'alta montagna.
Tempo Percorrenza: 2 ore
Difficoltà: media, in alcuni tratti sono presenti ripide scarpate

 

ANELLO CASCATE DEL CARIGIOLA

 


L'anello offre spettacolari vedute del Torrente Carigiola, passando tra vertiginose pareti di roccia a strapiombo, cascate e pozze d'acqua limpidissima. La presenza di una rigogliosa e particolarissima vegetazione e di rare specie di anfibi e pesci rendono il sentiero di grande interesse naturalistico.
Tempo Percorrenza: 2 ore e mezzo per l'anello, 1 ora circa per il solo tratto dalla Centrale fino al sentiero CAI n.62
Difficoltà: media, in alcuni tratti sono presenti ripide scarpate.

 

 

Allegati
Azioni sul documento